9 – Necropoli di Pantalica e Fiume Anapo

Descrizione:
Suggestivo percorso che conduce alla scoperta dei canyon calcarei dei Monti iblei, ricchi di tracce di civiltà antichissime. Il tracciato si sviluppa all’interno della riserva naturale di “Pantalica – Valle dell’Anapo”, che preserva un’ incredibile insieme di bellezze naturalistiche e tracce di antiche civiltà, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 2005. L’escursionista percorrerà la traccia di una vecchia ferrovia dismessa, lungo un suggestivo sentiero fatto di buie gallerie e ponti ferroviari che si affacciano sui laghetti cristallini del fiume Anapo. Una florida vegetazione circonda il corso dell’acqua. Colpisce il paesaggio che circonda il sentiero, caratterizzato da profondi canyon calcarei, scavati in centinaia di anni dai fiumi “Calcinara” e “Anapo”. I fianchi e le alture dei canyon sono costellati da oltre 6000 tombe a grotticella di età preistorica; è possibile vedere i resti di un palazzo afferente alla cultura micenea, che alcuni ritengono la residenza del mitico re Hyblo, ma anche chiese e abitazioni di epoca bizantina (VII sec. d.c.), ovili e casali agricoli. Una grande biodiversità si evidenzia lungo il percorso: sul fiume cresce il raro platano orientale, e in generale domina la macchia mediterranea (tra cui il salice, l’orniello e il carpino nero, il leccio, il terebinto, il lentisco, l’euforbia cespugliosa. Tra la fauna, da segnalare la presenza delle rara trota siciliana, la trota fario e la tinca. Presenti anche diverse specie di rapaci (aquila del bonelli e falco pellegrino), la volpe, la martora e la donnola, i conigli. Pantalica incarna l’essenza di un suggestivo viaggio in uno dei tesori della Sicilia.

Scheda tecnica:

località: Monti Iblei
lunghezza 10 km
quota min: 200 mt
quota max: 270 mt
dislivello complessivo: 150 mt
durata (incluso soste): 5 h difficoltà
medio-facile tipologia: pista battuta, single track su roccia .
Pullman: 50 min

Commenti chiusi